Johan Padan a la Descoverta de le Americhe

loc_johTesto e regia di Dario Fo

  L’altra faccia di una storia

“Chiediamo perdono soprattutto ai primi abitanti della nuova terra, agli Indios, e poi anche a coloro che come schiavi furono qui deportati dall’Africa”.
Giovanni Paolo II, Santo Domingo, 1992

Questa è “l’altra storia” che nel 1992 (cinquecento anni dopo la scoperta dell’America) Dario Fo ha voluto consegnarci facendo tesoro delle opere di scrittori come Guerrero, Altavilla, Cabeza de Vaca, Hans Staden, di tanti che in prima persona hanno vissuto le vicende epiche narrate, ma sono stati presto dimenticati.

E’ il racconto che parla dei “nullagonisti”, gli ultimi della ciurma, comprimari di bassa forza provenienti da tutti i paesi d’Europa, marinai che si trovarono a passare dalla parte dei conquistati.

Johan Padan, uomo delle montagne, si ritrova su una nave per sfuggire all’Inquisizione veneta e da Siviglia si spinge con i marinai di Colombo sin nelle Indie, precisamente in Florida. Qui viene fatto prigioniero, ma si salva, diventa sciamano, “figlio del sole e della luna” ed insegna le storie dei Vangeli a migliaia di Indios per salvarli dai conquistadores.
La narrazione di Pirovano si snoda come un film, con un montaggio frenetico di immagini, colori, suoni, in un continuo susseguirsi di colpi di scena, tra scenografie fantastiche create con il solo racconto, da un uragano ai fuochi d’artificio… e i personaggi, umani ed animali, prendono vita in un turbinio di ilarità.

Tra gli episodi più suggestivi, ci piace ricordare il naufragio con i maiali, la scoperta dell’amaca, la doma del cavallo ‘alla bergamasca’, le battaglie contro gli invasori.

Ma questa non è la storia dei soliti perdenti: è anzi l’epopea di un popolo di Indios vincenti, un racconto che esplora la possibilità di coesistenza pacifica fra culture diverse, divertendo senza mai dimenticare la Storia.

Dal testo teatrale “Johan Padan a la Descoverta de le Americhe”,  nel 2002 Giulio Cingoli ha tratto l’omonimo film d’animazione.

Mario Pirovano ha tradotto in lingua inglese il testo teatrale, con il titolo “Johan Padan and the Discovery of America”.

Leggi le recensioni su “Johan Padan a la Descoverta de le Americhe”

Be Sociable, Share!